Sub, Esfir’


Grande cammino (Il) 1927 – URSS
Caduta della dinastia dei Romanov (La) 1927 – URSS
Dieci anni dopo l’Ottobre 1927 – URSS
Russia di Nicola II e di Tolstoj (La) 1928 – URSS
Oggi 1930 – URSS
Komsomol guida dell’elettrificazione 1932 – URSS
Metropolitana di notte (La) 1934 – URSS
Spagna 1936 – URSS
Paese dei Soviet (Il) 1937 – URSS
Volto del nemico (Il) 1941 – URSS
Strana rodnaja 1943 – URSS
Da questa sponda dell’Araks 1947 – URSS
Ot cistogo serdca 1949 – URSS

Reiniger, Lotte

Nata a Berlino il 2 giugno 1899 e morta a Dettenhaussen nel giugno 1981. E’ la donna che battè nel tempo Walt Disney di dieci anni. Infatti ha utilizzato nel cinema la tecnica dell’animazione per dare movimento alla sue silhouettes che aveva attentamente studiate e sperimentate adattando il procedimento al cinema mediante la tecnica del cartone animato riprendendo l’invenzione di Emile Cohl. Nel 1919, ha costruito la prima attrezzatura tecnica per la realizzazione di film con le silhouettes. Poi lavorò in un gruppo di registi sperimentali sempre a Berlino composto da Paul Wegener, Walter Ruttman, Berthold Bartosch, Hans Richter e Carl Koch che divenne poi suo marito. Dal 1923 al 1926, perfeziona l’attrezzatura tecnica con l’aggiunta di apparecchiature che consentivano complessi movimenti della cinecamera e realizza il primo lungometraggio di disegni animati (Le avventure del Principe Achmed). Nel 1936, si trasferú a Londra fondando la casa di produzione Fantasia Production proseguú la sua attività cinematografica. Un periodo in Italia dove suo marito, Carlo Kock era stato chiamato a lavorare. Dopo la guerra un breve ritorno a Berlino per poi stabilirsi definitivamente a Londra. Qui produsse cortometraggi basati sulle storie popolari per i programmi televisivi per l’infanzia inglese e americana fino alla fine degli anni ’50. Nel 1963 la morte del marito. Un lungo silenzio rotto nel 1974 quando recatasi a Montreal per delle conferenze e stage sulle sue tecniche le viene offerta una nuova possibilità dall’ Office national du film e nel 1976 realizza per la ONF un un film. Poi per la Società Radio-Canadà farà l’ultimo film che metterà fine a mezzo secolo di creazione.


Ornament des verliebten Herzes (Das) (L’ornamento del cuore innamorato) 3’20 1919 – Germania
Amor und das standhafte Liebespaar (Der) (Cupido e la coppia perseverante) 1920 – Germania
Fliegende Koffer (Der) (La valigia volante) 1921 – Germania
Stern von Bethlehem (Der) (La stella di Betlemme) 1921 – Germania
Aschenputtel (Cenerentola) 1922 – Germania
Dornròschen (spot pubbl.) 1922 – Germania
Animated Sequence from Die Nibelungen 1923 – Germania
Abenteuer des Prinzen Achmed (Die) (Le avventure del Principe Achmed) 1926 – Germania
Abenteuer des Dr. Doolittle (Das) (Il dott.Doolittle e i suoi pazienti) S DA 1928 – Germania
Scheintote Chinese (Der) (Il cinese morto in apparenza) 1928 – Germania
Grotesken im Schnee 1928 – Germania
Chasse en bonheur (La) (La Caccia alla felicità) 1929 – Germania
Zehn Minuten Mozart (Dieci minuti di Mozart) 1930 – Germania
Dr Doolittle S dal 1928 al 1931 1931 – Germania
Harlekin 1931 – Germania
Sissi 1932 – Germania
Don Quixote 1933 – Germania
Carmen 1933 – Germania
Gestholene Herz (Das) (Il Cuore rubato) 10’30’ 1934 – Germania
Puss in Boots 1934 – Germania
Rollende Rad (Das) (The Rolling wheel) 1934 – Germania
Cicogna del Califfo (La) 1935 – Germania
Galatea 11’30” 1935 – Germania
Marchese di Carabas (Il) 1935 – Germania
Papageno 10′ 1935 – Germania
Kleine Schornsteinfeger (Der) (Il piccolo spazzacamino) 1935 – Germania
King’s breakfast (The) 1936 – GB
Animated sequence from La Marseillaise 1937 – GB
Tocher (The) (La dote) 1937 – GB
Dream Circus (Il circo dei sogni) incompiuto 1939 – GB
Elisir d’Amore (L’) incompiuto 1940 – GB
Golden goose (The) (L’oca d’oro) incompiuto 1944 – GB
Daughter (The) 1949 – GB
Greetings telegrams 1949 – GB
Post early for christmas 1949 – GB
Radiolizenz (film pubbl.) 1949 – GB
Mary’s birthday 1951 – Germania
Aladdin 14’15” 1953 – GB
Magic horse (The) 10’30” 1953 – GB
Snow white and Rose red 10’30” 1953 – GB
You’ve asked for it 1953 – GB
Cinderella 1954 – GB
Hansel And Gretel 10’30” 1954 – GB
Grasshopper and the Ant (The) (La cicala e la formica) 10’30” 1954 – GB
Sleeping Beauty (The) 1954 – GB
Thumberlina 1954 – GB
Caliph stork 1954 – GB
Frog Prince (The) 10’30” 1954 – GB
Three wishes (The) 10’30” 1954 – GB
Gallant Little Taylor 10′ (Delfino d’argento Biennale Venezia 1955) 1955 – GB
Jack and the beanstalk 12′ 1955 – GB
Star of Bethleem (The) 18’30” 1956 – GB
Helen la belle 1957 – GB
Serraglio (The) 1958 – GB
Wee Sandy (Il piccolo Sandy) 1962 – GB
Aucassin et Nicolette 15’39” 1976 – Germania
Rose et l’anneau (La) (Rosa e l’anello) 23’37” 1979 – Canada

Preobrajenskaïa, Olga /Pravov, Ivan


Donne di Rjazaan (Le) – Il villaggio del peccato. (Baby Riazanskie) 70′ 1927 – URSS
Placido Don (Il) (Tichij Don) 87′ 1930 – URSS
Path of enemies (Vrazhdiye tropy) 1935 – URSS
Grain 1936 – URSS
Stephan Razin 1939 – URSS

Notari, Elvira

Nata a Salerno il 10 febbraio 1875, morta a Cava dei Tirreni nel 1946. Elvira Coda, di modeste origini, ha completato le Scuole Normali. Incontra Nicola Notari a Napolie lo sposa nel 1902. Il marito avvia un un laboratorio che dalla lavorazione delle pellicole, comincia a specializzarsi nel 1906 nella produzione di cortometraggi da proiettare al termine di altri spettacoli o negli intervalli, gli ‘Arrivederci’ e gli ‘Augurali’ con l’aiuto di Elvira che comincia cosú la sua attività di regista sceneggiatrice montatrice. Erano lunghi dai 10 ai 20 metri tutti colorati a mano fotogramma per fotogramma, trattavano di brevi scenette girate soprattutto in esterni. Oltre a queste serie a soggetto giravano anche dei documentari che registravano gli avvenimenti piØ ɩmportanti, dei cinegiornali, che venivano inviati anche alla PathÈ, all’Eclair e alla Gaumont. Nel 1909 fondano la Film Dora e lo stabilimento con teatro di posa, laboratorio annesso entra in funzione nel 1910. Nel 1915 il nome diventa Dora Film, una delle più prestigiose produzioni del napoletanato: Elvira scrive e dirige, Nicola lavora come operatore, insieme supervisionano e controllano l’intero processo. Il figlio Edoardo reciterà l’onnipresente ruolo che Elvira inserisce nelle sceneggiature modificandole sulla crescita.del figlio, realizzando dei veri e propri serials. Dal 1920 anche il figlio Edoardo collaborerà alle sceneggiature e al montaggio. Il numero di film realizzato non è preciso, si parla di 60, i lungometraggi. E tutti gli altri?.Il suo ultimo film è del 1930, lo stesso anno che la Dora Film cessa la sua attività, alla quale ha certo contribuito molto la censura fascista. Nicola continua la sua attività di sviluppo e stampa e comincia ad occuparsi anche di importazione e distribuzione, attività quest’ultima che continuerà il figlio Edoardo. Elvira fonda una Scuola d’Arte Cinematografica.


Accalappiacani (L’) DM 40 m. 1909 – Italia
Processo Cuocolo (Il) DM 1000 m. 1909 – Italia
Fuga del gatto DM 600 m. 1910 – Italia
Maria Rosa di Santa Flavia B/N muto 280 m. 1911 – Italia
Eroismo di un aviatore a Tripoli (L’) muto 700 m. 1912 – Italia
Guerra Italo-turca tra scugnizzi napoletani B/N muto 500 m. 1912 – Italia
Nomadi (I) B/N muto 600 m. 1912 – Italia
Ritorna all’onda B/N muto 1000 m. 1912 – Italia
Carmela la pazza 1912 – Italia
A Marechiaro ce sta na fenesta (1^^versione 13/15) 1200m. 1913 – Italia
Povera Tisa, povera madre B/N muto 1100 m. 1913 – Italia
Tricolore B/N muto 1000 m. 1913 – Italia
Fenesta che lucive (1^^versione) 1200 m. 1914 – Italia
Addio mia bella addio, l’armata se ne va 1200 m. 1915 – Italia
Figlio del regimento 1200 m. 1915 – Italia
Sempre avanti, Savoia 1200 m. 1915 – Italia
Carmela la sartina di Montesanto 1916 – Italia
Ciccio o’pizzaiuolo d’o carmine (Errore giudiziario) B/N 1000 1916 – Italia
Gloria ai caduti 1100 m. 1916 – Italia
Mandolinata a mare 1500 m. 1917 – Italia
Maschera del vizio (La) 1500 m. 1917 – Italia
Nano rosso 1600 m. 1917 – Italia
Barcaiuolo d’Amalfi 1500 m. 1918 – Italia
Gnesella 1300 m. 1918 – Italia
Pusilleco addiruso (Rimpianto) 1300 m. 1918 – Italia
Chiarina la modista 1300 m. 1919 – Italia
Gabriele il Lampionario di porto 1300 m. 1919 – Italia
Medea di Porta Medina 1300 m. 1919 – Italia
‘A legge 1300 m. 1920 – Italia
‘A mala nova 1300 m.(Lombardo Film) 1920 – Italia
‘A piedigrotta 1300 m. (Lombardo Film) 1920 – Italia
Gennariello il figlio del galeotto 1300 m. 1921 – Italia
Gennariello il poliziotto 1300 m. 1921 – Italia
Luciella 1300 m. 1921 – Italia
‘O Munaciello 1921 – Italia
‘A santa notte 1300 m. Lombardo Film 1922 – Italia
Cielo celeste 1300 m. 1922 – Italia
Cielo ‘e Napule 1300 m. 1922 – Italia
E’ piccerella (VD 90′ nel 1992) 1922 – Italia
Miracolo della Madonna di Pompei (Il) (Lombardo Film) 1922 – Italia
Core ‘e frate 1300 m. (Lombardo Film) 1923 – Italia
‘O Cuppe’ d’a morte 1400 m. (Lombardo Film) 1923 – Italia
Pupatella 1300 m. 1923 – Italia
Reginella 1300 m. 1923 – Italia
Scugnizza 1300 m. 1923 – Italia
Sotto San Francisco (‘N galera) 1500 m. 1923 – Italia
A Marechiaro ce sta na fenesta (2^versione) 1400 m. prod. Film Dora distr.Lombardo Film 1924 – Italia
Fata di Borgo Loreto (La) (remake di Nano Rosso) 1200 m. 1924 – Italia
Mettite ll’avvocato 1500 m. 1924 – Italia
Nfama (Voglio a tte) 1500 m. 1924 – Italia
Otto e Novanta 1300 m. 1924 – Italia
Piange Pierrot (firmato Edoardo Notari, prod.Gennariello Film, Napoli) distr.Lombardo Film 1924 – Italia
Fenesta che lucive (remake di Addio mia bella addio) 1500 m. 1925 – Italia
Italia s’è desta (L’) 1927 – Italia
Fantasia ‘e surdato 1927 – Italia
Leggenda di Napoli (La) 1500 m. 1928 – Italia
Napoli terra d’amore 1500 m. 1928 – Italia
Madonnina del pescatore (La)(remake A Marechiaro ce sta ‘na fenesta) 1928 – Italia
Duie paravise 1500 m. 1929 – Italia
Napoli sirena delle canzoni 1500 m. 1929 – Italia
Pass ‘a bandiera 1500 m. 1930 – Italia
Trionfo cristiano 1930 – Italia

Molas, Zet

Cecoslovacca, nata nell’ultimo quarto del 1800, Zdenka Smolova, moglie del critico e giornalista Smola. Attrice, si mise alla testa di un movimento di avanguardia a Praga, movimento che lascerá il segno nell’estetica cinematografica ceca. A fianco della sua carriera di attrice esercitata sia a Praga che a Berlino, influenzata dall’avanguardia francese, realizzÒ un primo film sperimentale nel 1923. FondÒ insieme a Vaclav Binovec nel 1926 l’ Unione dei produttori cechi. Da tale momento la sua attivitá si allargD› produsse e interpretD‬ diresse con una notevole tecnica che la critica non mancÒ di sottolineare. La sua grande convinzione: il cinema cecoslovacco avrebbe avuto un grande futuro, perché la nazione era giovane e con grandi possibilità.


Zavet Podivinova 1923 – Cecoslovac.
Old house 1927 – Cecoslovac.
Meunirer et ses fils (Le) 1930 – Cecoslovac.
Karel hynek macha 1937 – Cecoslovac.

Khokhlova, Alexandra


Delo S Zastiojkami (L’affaire des fermoirs) 25′ 1929 – URSS
Sacha 71′ (manca la sesta parte) 1930 – URSS

Johnson, Osa e Martin


Face aux fauves – USA
Cimbo – USA
Cannibals of the south seas 1912 – USA
A l’est de Suez 1925 – USA
Simba, The king of the beasts 1928 – USA
Autour du monde avec Mr. et Mrs. Johnson 1930 – USA
Congorilla 1932 – USA
Baboona 1935 – USA
Borneo 1937 – USA