Weber, Lois

Americana, nata a Allegheny City (Pennsylvania) il 13 giugno 1881, Florence Loës, ebbe una educazione profondamente religiosa. Fino a diciassette anni girò come pianista dotata. Si unì a una organizzazione tipo Esercito della salvezza convinta della necessitá che la professione avesse bisogno di una missionaria. Nel 1904 venne ingaggiata per una commedia, ‘Why girls leaves home’, ne sposò il regista-attore Phillips Smalley. Nel 1907 lavorò per la Gaumont Talking Picture di New York e per la Reliance, nel 1909 per la Rex. I due iniziarono insieme la carriera cinematografica nel 1910 alla Rilance Company ed infine alla Rex di Edwin S. Porter fino al 1913. Ne assunsero la direzione quando il regista andò a lavorare per Adolph Zukor. Lois curò montaggio, didascalie, facendo contemporaneamente l’attrice e dividendo col marito la regia di un numero imprecisato di film, secondo la stessa Lois dai 200 ai 400, mentre Richard Koszarski (studioso di cinema) nel 1975 ne riporta poco più di 50. Lavorò anche per la Bosworth Co tra il 1914 e il 1915, per la Universal fra il 1915 e il 1919, dopodichè divenne indipendente e al massimo della carriera formò la sua compagnia di produzione, la Lois Weber Productions e firmò un contratto con Famous Player-Larky. Ma i film non ebbero successo, e anche la societá fallì come il matrimonio con Smalley. Si riprese solo qualche anno dopo, ma i film realizzati alla fine del muto non ebbe successo, così come non servì l’estremo tentativo con una produzione a basso costo nel 1934. Morì in miseria nel 1939. Fu la prima donna regista regolarmente pagata a Hollywood e la più Pagata del cinema muto: 5000 dollari la settimana. Nello stesso periodo Alice Guy lavorava a New York.


Heiress (The) (recit.) 1911 – USA
On the Brink (recit.) 1911 – USA
Fine Feathers (The) BN 13′ 1912 – USA
Troubadour’s (The) triumph (recit.) 1912 – USA
Japanise Idyll (A) 15′ 1912 – USA
Eyes of God (The) 1913 – USA
Female of species (The) (rec.-regia) 1913 – USA
Suspence 13′ (recit.) 1913 – USA
His Brand 1913 – USA
Hypocrites (The) 1914 – USA
It’s no laughing matter 1914 – USA
Like most wives 1914 – USA
Traitor 1914 – USA
Leper’s coat (The) 1914 – USA
Fool and His money (The) (recit.-regia) 1914 – USA
Career of Waterloo Peterson (The) 1914 – USA
Cigarette (A) 1915 – USA
That’s all 1915 – USA
Jewel (Il gioiello) 1915 – USA
Discontent 1916 – USA
John Needham’s double 1916 – USA
People versus John Doe (The) (rititolato God’s law) recit.-regia 1916 – USA
Shoes 1916 – USA
French (The) downstairs 1916 – USA
Wanted – a Home 1916 – USA
Even as you and I 1917 – USA
Man (The) who dared God 1917 – USA
Mysterious (The) Mrs. Musselwhite 1917 – USA
Prices of a good time (The) 1917 – USA
There’s no place like home 1917 – USA
Borrowed clothes 1918 – USA
For husbands only 1918 – USA
Doctor and the woman (The) 1918 – USA
Dottor (Il) X 1919 – USA
Forbidden 1919 – USA
Home 1919 – USA
Mary Regan 1919 – USA
Midnight romance (A) (Romanzo di mezzanotte) 1919 – USA
When a girl loves 1919 – USA
To please one woman 1920 – USA
Blot (The)104′ 1921 – USA
Too wise wives 60′ 1921 – USA
What do men want? 1921 – USA
What’s worth while ? 1921 – USA
Chapter in her life (A) 60′ 1923 – USA
Marriage clause (The) 1926 – USA
Angel of Broadway (The) 1927 – USA
Sensation seekers 1927 – USA
White heat 1934 – USA

Reville, Alma

Inglese, nata nei primi anni ’10, cresciuta nel quartiere degli studios Twickenham dove lavorava il padre. Assistente al montaggio, capo montatrice e sceneggiatrice, entra alla Famous Players – Lasky dove conosce Hitchcock e ne diviene la moglie. Collabora in numerosi film del regista durante il periodo inglese.


Lodger, a story of the London Fog (The) 110′ (assiste Hitchcock) 1926 – GB

Reiniger, Lotte

Nata a Berlino il 2 giugno 1899 e morta a Dettenhaussen nel giugno 1981. E’ la donna che battè nel tempo Walt Disney di dieci anni. Infatti ha utilizzato nel cinema la tecnica dell’animazione per dare movimento alla sue silhouettes che aveva attentamente studiate e sperimentate adattando il procedimento al cinema mediante la tecnica del cartone animato riprendendo l’invenzione di Emile Cohl. Nel 1919, ha costruito la prima attrezzatura tecnica per la realizzazione di film con le silhouettes. Poi lavorò in un gruppo di registi sperimentali sempre a Berlino composto da Paul Wegener, Walter Ruttman, Berthold Bartosch, Hans Richter e Carl Koch che divenne poi suo marito. Dal 1923 al 1926, perfeziona l’attrezzatura tecnica con l’aggiunta di apparecchiature che consentivano complessi movimenti della cinecamera e realizza il primo lungometraggio di disegni animati (Le avventure del Principe Achmed). Nel 1936, si trasferú a Londra fondando la casa di produzione Fantasia Production proseguú la sua attività cinematografica. Un periodo in Italia dove suo marito, Carlo Kock era stato chiamato a lavorare. Dopo la guerra un breve ritorno a Berlino per poi stabilirsi definitivamente a Londra. Qui produsse cortometraggi basati sulle storie popolari per i programmi televisivi per l’infanzia inglese e americana fino alla fine degli anni ’50. Nel 1963 la morte del marito. Un lungo silenzio rotto nel 1974 quando recatasi a Montreal per delle conferenze e stage sulle sue tecniche le viene offerta una nuova possibilità dall’ Office national du film e nel 1976 realizza per la ONF un un film. Poi per la Società Radio-Canadà farà l’ultimo film che metterà fine a mezzo secolo di creazione.


Ornament des verliebten Herzes (Das) (L’ornamento del cuore innamorato) 3’20 1919 – Germania
Amor und das standhafte Liebespaar (Der) (Cupido e la coppia perseverante) 1920 – Germania
Fliegende Koffer (Der) (La valigia volante) 1921 – Germania
Stern von Bethlehem (Der) (La stella di Betlemme) 1921 – Germania
Aschenputtel (Cenerentola) 1922 – Germania
Dornròschen (spot pubbl.) 1922 – Germania
Animated Sequence from Die Nibelungen 1923 – Germania
Abenteuer des Prinzen Achmed (Die) (Le avventure del Principe Achmed) 1926 – Germania
Abenteuer des Dr. Doolittle (Das) (Il dott.Doolittle e i suoi pazienti) S DA 1928 – Germania
Scheintote Chinese (Der) (Il cinese morto in apparenza) 1928 – Germania
Grotesken im Schnee 1928 – Germania
Chasse en bonheur (La) (La Caccia alla felicità) 1929 – Germania
Zehn Minuten Mozart (Dieci minuti di Mozart) 1930 – Germania
Dr Doolittle S dal 1928 al 1931 1931 – Germania
Harlekin 1931 – Germania
Sissi 1932 – Germania
Don Quixote 1933 – Germania
Carmen 1933 – Germania
Gestholene Herz (Das) (Il Cuore rubato) 10’30’ 1934 – Germania
Puss in Boots 1934 – Germania
Rollende Rad (Das) (The Rolling wheel) 1934 – Germania
Cicogna del Califfo (La) 1935 – Germania
Galatea 11’30” 1935 – Germania
Marchese di Carabas (Il) 1935 – Germania
Papageno 10′ 1935 – Germania
Kleine Schornsteinfeger (Der) (Il piccolo spazzacamino) 1935 – Germania
King’s breakfast (The) 1936 – GB
Animated sequence from La Marseillaise 1937 – GB
Tocher (The) (La dote) 1937 – GB
Dream Circus (Il circo dei sogni) incompiuto 1939 – GB
Elisir d’Amore (L’) incompiuto 1940 – GB
Golden goose (The) (L’oca d’oro) incompiuto 1944 – GB
Daughter (The) 1949 – GB
Greetings telegrams 1949 – GB
Post early for christmas 1949 – GB
Radiolizenz (film pubbl.) 1949 – GB
Mary’s birthday 1951 – Germania
Aladdin 14’15” 1953 – GB
Magic horse (The) 10’30” 1953 – GB
Snow white and Rose red 10’30” 1953 – GB
You’ve asked for it 1953 – GB
Cinderella 1954 – GB
Hansel And Gretel 10’30” 1954 – GB
Grasshopper and the Ant (The) (La cicala e la formica) 10’30” 1954 – GB
Sleeping Beauty (The) 1954 – GB
Thumberlina 1954 – GB
Caliph stork 1954 – GB
Frog Prince (The) 10’30” 1954 – GB
Three wishes (The) 10’30” 1954 – GB
Gallant Little Taylor 10′ (Delfino d’argento Biennale Venezia 1955) 1955 – GB
Jack and the beanstalk 12′ 1955 – GB
Star of Bethleem (The) 18’30” 1956 – GB
Helen la belle 1957 – GB
Serraglio (The) 1958 – GB
Wee Sandy (Il piccolo Sandy) 1962 – GB
Aucassin et Nicolette 15’39” 1976 – Germania
Rose et l’anneau (La) (Rosa e l’anello) 23’37” 1979 – Canada

McDonagh Paulette


Cheaters (The) (I truffatori) 68′ 1926 – Australia
Those who love 1926 – Australia
Far paradise (The) 1928 – Australia
Two minutes of silence 1933 – Australia

Epstein, Marie Antonine


Coeur Fidèle (aiuto regista) 1923 – Francia
Mauprat (adattamento) 1926 – Francia
Voleur de soleil (Le) (sogg.,scenegg.) 1926 – Francia
Six et demi, onze (sogg.,scenegg.) 1927 – Francia

Dulac, Germaine

Francese, nata ad Amiens nel 1882, morta nel luglio del 1942, suo vero nome: Charlotte Elisabeth Germaine Saissets-Schneider. Nasca da una famiglia borghese composta da militari e industriali. Trasferitasi a Parigi per studiare si interessa sin dalla prima giovinezza all’arte, in particolare alla fotografia e alla musica dopo essersi dedicata allo studio della letteratura e del teatro. Nel 1905 sposa un ingegnere agronomo, Albert Dulac dal quale divorzierà dopo quindici anni. Non accettando il ruolo di semplice moglie si impegna come giornalista. Nel 1909 entra come redattrice in La Fran°aise di ispirazione femminista, con cui collaborerà fino al 1913. Nello stesso tempo collabora al quotidiano femminista La Fronde di Marguerite Durand. Ne La Francaise dopo aver tenuto una rubrica su donne celebri comincia ad occuparsi di cronaca teatrale con sempre maggiore interessamento al cinema. Nel 1914 la ballerina Stacia de Napierkowska, amica di Germaine, le propone di accompagnarla a Roma durante le riprese del nuovo film in preparazione: ‘Caligola’. Tale esperrienza la renderà più sicura della sua intelligenza cinematografica tanto che un anno dopo, aiutata da suo marito, fonda una casa di produzione, la DELIA FILM con la poetessa, romanziera e poi sceneggiatrice Irene Hillel-Erlander iniziando così la sua attività di regista. Durante la realizzazione di ‘Anime folli’ con l’interprete principale Eve Francis, attrice teatrale appassionata di cinema, Germaine ne conosce il fidanzato: Louis Delluc. Un incontro che nel 1918 dovette rivelarsi poi molto importante per il movimento di avanguardia. In quell’anno, Delluc propone alla regista una nuova sceneggiatura: ‘La festa spagnola’, copione immediatamente accettato e tradotto in film da Germaine. Sarà anche l’unica volta che Delluc e Dulac collaboreranno insieme direttamente. Nel 1922 il film considerato il suo capolavoro: ‘La sorridente Madame Beudet’ con il quale giunge al termine della sua concezione filmica. Continuerà a realizzare film per il grande pubblico. Ma le riflessioni sulla possibilità di un ‘film integrale’ la portano a formulare immagini filmiche audaci, come è audace il film ‘La conchiglia e il vescovo’ da un testo di Antonin Artaud. Naturalmente filmare un sogno, in pi˘ femminile, non puÚ lasciare indifferenti i surrealisti, tutti maschi, che l’accusano di aver femminilizzato la sceneggiatura di Artaud. Altrimenti perchË il grido di Artaud ‘Lei è una vacca!’ contro la regista durante la proiezione del film? Nonostante le critiche Germain continua la ricerca del suo ‘cinema puro’, tentare anche la fusione del cinema con la musica per visualizzare le sue preoccupazioni estetiche. Nel 1931 on l’avvento del sonoro non rimane che abbandonare. Comincia a lavorare come direttrice aggiunta alla Gaumont e lú troverà nuovo spazio per il suo modo di fare cinema dirigendo il dipartimento France-Actualités, trasmissione settimanale che inizia nel settembre 1932 nella quale presenterà tutti i fatti dell’attualità mondiale e nella quale riesce ad affermare il suo senso acutissimo dell’estetica cinematografica. Ancora, la sua partecipazione alla fondazione di cine-club fu fondamentale permettendo a un numeroso pubblico di scoprire le opere anche di giovani registi quali Joris Iven e Jean Vigo. Germaine voleva promuovere la realizzazione della cinematografia integrale, libera da ogni condizionamento con la letteratura e il teatro. ‘L’essenza del pensiero cinematografico è il movimento. Questa corsa sfrenata delle nostre anime, dei nostri corpi, del mondo in cui siamo.’


Soeurs ennemies (Les) 1916 – Francia
Bufere della vita 1916 – Francia
Géole mystérieux 1917 – Francia
Venus Victrix (Lombardo film) 1917 – Francia
Ames de fous 1918 – Francia
Bonheur des autres (La) 1918 – Francia
Cigarette (La) 1919 – Francia
Fête Espagnole (La) 1919 – Francia
Danses espagnoles 5′ 1919 – Francia
Malencontre (La) 1920 – Francia
Belle dame sans merci (La) 1921 – Francia
Gossette S 6 episodi 1922 – Francia
Mort du soleil (La) 1922 – Francia
Werther (incompiuto) 1922 – Francia
Celles qui s’en font 5′ 1923 – Francia
Diable dans la ville (Le) 1924 – Francia
Ame d’artiste 1925 – Francia
Follie des vaillants (La) 1926 – Francia
Antoinette Sabrier 1927 – Francia
Invitation au voyage (L’) (film brevissimo ma elaborato) 1927 – Francia
Coquille et le clergyman (La) 15′ 1928 – Francia
Corona della principessa (La) 1928 – Francia
Germination d’ un Haricot 1928 – Francia
Mon Paris 1928 – Francia
Disque 927 ( film brevissimo ma molto elaborato) 1929 – Francia
Etude cinégraphique sur un Arabesque 1929 – Francia
Princesse Mandane (La) 1929 – Francia
24 heures du Mans (Les) 1930 – Francia
Thème et variation 1930 – Francia
Picador (Le) 1932 – Francia
Jaquelux 1932 – Francia
Dans l’ouragan de la vie 1932 – Francia
Marchand de canons (Le) 1936 – Francia
Cinema au service de l’ histoire (Le) 1937 – Francia
France – actualités – Gaumont (dal 1930-1940) 1940 – Francia