Albertini, Mietta

Italiana, milanese. Liceo artistico poi accademia di Belle Arti a Brera. Nel 1969 vince il premio ‘Grafica in libertà con Letraset’. Inizia con piccoli spettacoli di canzoni popolari poi come attrice di cabaret, nel 1970 i primi spettacoli nei teatri ufficiali, poi il cinema, la televisione, la radio. E’ stata interprete di numerosi sceneggiati televisivi della RAI, e nel cinema ha recitato in film di Petri, Damiani, Maiello, Butturini, Wertmuller. Nel 1976 ha iniziato le prime esperienze giornalistiche lavorando per Radio Popolare. Nel 1979 ha condotto per due anni ‘Punk a capo’ per l’emittente televisiva TRM2 (con Franz Di Cioccio e fabio Santini). Nel 1979 ha iniziato a lavorare come giornalista per periodici di attualità: Vogue, Ciak, Fratelli Lumiere ecc., nei quotidiani tipo Lotta Continua, Il Manifesto, Reporter (come corrispondente da Milano dal 1984 al 1986). Dal 1984 comincia a realizzare dei video.


Scatole VD 20′ (pres.Film-Maker 1988) 1987 – Italia
Pankine VD 12′ (premiato Film-Maker ’91) 1991 – Italia
Piero Mazzarella. Il mestiere del teatro VD 31′ 1995 – Italia
Cinema probabilmente (Il) VD 60′ 1996 – Italia
Ultima casa (L’) DM VD 40′ 2000 – Italia

Akerman, Chantal

Belga, nata a Bruxelles il 6 giugno I950, da genitori ebrei polacchi. Da piccola non andava mai al cinema. Verso i quindici anni entrò per caso in un cinema dove si proiettava ‘Pierrot le fou’. La regista ricorda che vedere quel film di Godard le procurò uno choc memorabile. Nel I967 si iscrive all’INSAS, l’Istituto di Cinematografia di Bruxelles e ne esce dopo quattro mesi delusa per l’accademismo e l’impossibilità di fare pratica di cinema. Il suo primo cortometraggio, ‘Saute ma ville’ realizzato facendosi prestare una macchina da presa da 35 mm., comprando la pellicola con i soldi guadagnati facendo la commessa in un negozio, è selezionato per il Festival di Oberhausen. Andata a vivere in Francia frequenta corsi all’Università Internazionale di Teatro a Parigi. Nel 1972 parte per gli Stati Uniti, a New York dove si avvicinerà al New American Cinema, e sarà una esperienza importante tanto che girerà tre film. Grande influenza avrà su di lei Michael Snow. Nel 1973 torna a Parigi. E’ il momento del movimento delle donne e comincia a lavorare con un gruppo di donne tra le quali Babette Mangolte conosciuta a New York dove lavorava per Yvonne Rainer e che diventa la sua camera-woman. Nello stesso anno a Tolone le viene conferito il premio della ricerca, ha poco più di 23 anni. Nel 1975 ottenendo finalmente un consistente anticipo dal Ministero della cultura belga realizza ‘Jeanne Dielman…’ grossa produzione, a colori, con una equipe tecnica interamente femminile. Ha fatto parte della giuria della Mostra di Venezia nel I986, del Festival di San Sebastiano nel I987 e di quello di Taormina nel I991. Nel I975 la Mostra di Venezia le ha dedicato una sezione personale e nel I982 ha presentato il suo ‘Toute une nuit’ nella sezione Mezzogiorno-Mezzanotte. Nel 1997 la 33^ Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro le ha dedicato una ampia personale. Vive a Parigi, pur sempre in viaggio tra l’Europa e l’America.


Saute ma ville B/N 13′ (Venezia’75) 1968 – Belgio
Enfant aimé ou je joue à être une femme mariée (L’) 30′ 1971 – Belgio
Chambre (La) 1 1972 – Belgio
Chambre (La) 2 1972 – Belgio
Hotel Montérey LM (Venezia’75) 1972 – Belgio
Hanging out Yonkers (inachevé) 1973 – Belgio
Yonkers 90′ (non montato) 1973 – Belgio
Je, tu, il, elle 90′ (Venezia’75) 1974 – Belgio
Jeanne Dielman, 23 Quai du Commerce 1080 Bruxelles 90′ LM (Venezia’75) 1976 – Belgio
New from Home 1977 – Belgio
Rendez-vous d’Anna (Les) 1978 – Belgio
Dis-moi 1980 – Belgio
Toute une nuit 1982 – Belgio
Dorati anni ottanta (I) (Les Années ’80) 1983 – Belgio
Jour Pina a demandé (Un) su Pina Baush VD 58′ 1983 – Belgio
J’ai faim, j’ai froid 1984 – Belgio
Golden Eighties 96′ 1985 – Belgio/Francia
Letters Home 1O4′ 1986 – Belgio
Sloth CM S Seven Women, Seven Sins / Sieben Frauen, Sieben Sünden) 1987 – USA
Histoires d’Amerique (Storie d’America) 1988 – Francia/Belgio
Notte e Giorno 1991 – Belgio
Trasloco (Il) (Le Déménagement) MM 35′ 1992 – Belgio
Tutta una notte 94′ 1992 – Belgio
D’ Est DM 110′ 1993 – Belgio/Francia
Portrait d’une jeune fille de la fin des années ’60 a Bruxelles S Tous les garçons et les filles de leur age 60′ 1993 – Francia
Divan à New York (Un) 1995 – Francia/Germania/Belgio
Jour où (Le) … SP 7′ S Locarno demi-siecle- reflexions sur l’avenir 1997 – Svizzera
Sud DM VD 75′ (Cannes’99) 1998 – Francia/Belgio
Captive (La) 112′ 2000 – Belgio/Francia
De l’autre coté DM VD99′ (Cannes’02) 2002 – Belgio
Là-Bas DM 2006 – Belgio
Tombée de nuit sur Shanghai DM (Cannes’07) 2007 – Belgio

Abnoudy, Ateyat El


Horse of mud (The) (Cavallo di fango) 11′ 1971 – Egitto
Chanson de la triste Touha (La triste canzone di Touha) 12′ (acrobati nelle strade del Cairo) 1972 – Egitto
Jumble Sale 1973 – Egitto
Two Fest.s. In Grenoble 1974 – Egitto
Sandwich (The) 13′ (pane tradizionale bettaw, colazione dei bambini pastori) 1975 – Egitto
Biglietto di ritorno per il Cairo 1975 – Egitto
London Views 1976 – Egitto
To move into Depth 1979 – Egitto
Seas of thirst (The) (I mari della sete) 56′ 1980 – Egitto
Permissible dreams (Le ragazze sognano ancora) DM VD S Sieben Frauen 30′ 1981 – Egitto
Rolla Tree 1985 – Egitto
Ritmo della vita (Il) DM 60′ 1988 – Egitto
Anno dei Maya (L’) DM 1989 – Egitto
Interview in Room No. 8 1990 – Egitto
Sellers and Buyer 1992 – Egitto
Diary in Exile 1993 – Egitto
Killer tried the Martyr (The) 1994 – Egitto
Responsible women 1994 – Egitto
Girls still dream 1995 – Egitto
Rawya 20′ 1995 – Egitto
Despite The Differences ((Confer. donne Amman) 1995 – Egitto
Peace in Paramount (Conf. Donne Dakar) 1995 – Egitto
Days of democracy DM VD 70′ 1996 – Egitto
Egyptian Heroines 1997 – Egitto
Caire 1000 (Le), Le Caire 2000 DM 45′ (11° Festival Africano) 2000 – Egitto

Achten, Irma

Olandese, nata a Haarlem nel 1956. Ha studiato tedesco, lingua e letteratura, poi ha seguito corsi di arte drammatica. Cantante e attrice teatrale, nonche militante femminista. Nel 1989 incontra il produttore Kees Kasander per il quale realizza dei cortometraggi.


Inmitten Dieser Sonnemnatmenden Erde CM 1989 – Olanda
Canzonetta CM 1990 – Olanda
Belle VD B/N 99′ 1993 – Olanda
Maria Antonietta non è morta 93′ 1995 – Olanda
Babs in prep. 2000 – Olanda

Abbott, Sarah


My withered tomato friend 9′ 1991 – Canada
Why I hate beef SP 4′ 1997 – Canada
Froglight SP 3’5 1997 – Canada
Light in our Lizard Bellies(The) 8′ 1999 – Canada
Rug VD 18’5″ 2000 – Canada
Looking back to see VD 19’5″ 2001 – Canada
Patching VD 21′ 2002 – Canada
Here VD 12′ 2002 – Canada
Unbalanced video moment (An) 7′ 2003 – Canada
Recipe for stinging nettle soup in progress 2003 – Canada
Tide marks: legacies of apartheid DM VD 99′ 2004 – Canada