ZZ Helle Munk u.a.


Frihed Det Er Ikke Noget Man Far Det Er Noget Man Ta’r (Freedom you don’t get – Freedom you take) 26′ 1976 – Danimarca

Wiedemann, Katrine

Danese, nata nel 1969. Inizia a studiare cinema alla Scuola Nazionale ma interrompe bruscamente per dedicarsi all’allestimento di opere teatrali, con notevole successo tenendo conto della mancanza assoluta di preparazione in merito. A 25 anni ha prodotto ben 5 spettacoli.


Fruen Pa Hamre (The Lady of Hamre) 87′ (Creteil’03) 2000 – Danimarca

Wielopolska, Brita

Nata nel 1951. Dal 1976 al 1979 studia cinema alla Danish Film School.


Krisser et Benny 1980 – Danimarca
Have you seen Alice 96′ 1981 – Danimarca
Tappeto volante (Il) (Hodja from Pjort) 73′ 1985 – Danimarca
Fantasma per Jasper (Un) 1992 – Danimarca

Werner Stage, Irene

Danese, nata a Lyngby il 7 giugno 1940. Bibliotecaria e laureata in storia e teorie delle religioni del medio evo. Dapprima alla Danish Film Workshop lavora dal 1966 al 1968 alla Radio Danese. Nel cinema dal 1978, si interessa a tematiche insolite usando il cortometraggio, e la musica, che è un elemento significativo dei suoi film.


Sirenerne (The sirens) CM 1978 – Danimarca
Undine i sydhavnen (Undine in the South Harbour ) CM 1979 – Danimarca
Sindbillede (Mindf Picture) CM 1981 – Danimarca
Betagelse QQ (Fascination) CM 1983 – Danimarca
Driver dug, falder rim (Driven Dew, fallen rime) CM 1985 – Danimarca
Holografi (Holography) CM 1987 – Danimarca
Betagelse VD 20′ 1988 – Danimarca
Musen of dansepingen (Passion play) CM 1988 – Danimarca
Min skygge (My shadow) CM 1988 – Danimarca
Gammeldansen (Café 57) CM 1989 – Danimarca
Ballata del ciliegio in fiore (La) (Sangen om kirsebærtid) 96′ 1990 – Danimarca
Amanti (Gli) del XXI secolo (Star-crossed lovers) 21′ 1991 – Danimarca
Star-crossed lovers (Sfortunati amanti) 21′ 1991 – Danimarca
Dreams & dreams 1993 – Danimarca
Alky – Den hermetiske kunst (Alchemy.The hermetic art) DM 1996 – Danimarca

Wellendorf, Kassandra

Danese, nata nel 1965. Lavora per il Danish Film Insitute Workshop, un istituto statale che contribuisce alla realizzazione di circa 30 cortometraggi l’anno offrendo mezzi tecnici e la pellicola.


Dancing of wigs 1988 – Danimarca
Take a strobe downtown 1988 – Danimarca
Pauline in Berlin 1989 – Danimarca
Martin in the kingsom of trabants 1989 – Danimarca
Polina, Leningrad, 1989 1990 – Danimarca
Wet day to die (A) 1990 – Danimarca
Tears hard as eggshells 1992 – Danimarca
Juxtaposition, 9 videopoems 1993 – Danimarca
Skin scratches language 1993 – Danimarca
Golem – Praha S 20′ (Quarta parte della serie City Soul) 1994 – Danimarca

Vilstrup, Li

Danese, nata ad Edimburgo (Scozia) il 9 settembre 1944. Pittrice, scrittrice, regista e animatrice. Nel cinema dal 1971. Con Mette Knudsen e Elisabeth Rygard (le Sorelle Rosse), si ritrovarono nel 1972 sull’Isola de Femo, dove ogni estate, le femministe danesi organizzavano un campo per le donne e i loro bambini. Le tre cineaste avevano come obbiettivo comune di uscire dal ghetto del MLF, formato essenzialmente da donne giovani e scolarizzate, tralasciando tutte le altre.


Hvem myrder hvem? (Who is murdering who?) 1978 – Danimarca
Krigsdøtre 5 A (Daughters of war 5 A) DM VD (Miglior film MonteCarlo’80) 1980 – Danimarca
Nu dages det søstre DM 1984 – Danimarca
Kvinder i Mocambique (Women in Mozambique) DM 1985 – Danimarca
Jeg elsker dig (I love you) 1986 – Danimarca
Nergerkys og labre larver (Lollipops and marshmallows) 1987 – Danimarca
Baggårdshaver 1994 – Danimarca
Tango – En nedrivningsballet 1995 – Danimarca
Folk i femkanten 1995 – Danimarca
Historie om Byfornyelse (En) 1996 – Danimarca